Tipologie di procedimento

Segnalazione certificata di inizio attività (S.C.I.A.) alternativa al Permesso di costruire ai sensi dell'art. 23 del DPR 6 giugno 2001 n. 380

Responsabile di provvedimento: Lacorte Lorenzo

Descrizione

In alternativa al permesso di costruire, possono essere realizzati mediante segnalazione certificata di inizio di attività: 
(comma introdotto dall'art. 3 del d.lgs. n. 222 del 2016)

a) gli interventi di ristrutturazione di cui all'articolo 10, comma 1, lettera c)
b) gli interventi di nuova costruzione o di ristrutturazione urbanistica qualora siano disciplinati da piani attuativi comunque denominati, ivi compresi gli accordi negoziali aventi valore di piano attuativo, che contengano precise disposizioni plano-volumetriche, tipologiche, formali e costruttive, la cui sussistenza sia stata esplicitamente dichiarata dal competente organo comunale in sede di approvazione degli stessi piani o di ricognizione di quelli vigenti; qualora i piani attuativi risultino approvati anteriormente all'entrata in vigore della legge 21 dicembre 2001, n. 443, il relativo atto di ricognizione deve avvenire entro trenta giorni dalla richiesta degli interessati; in mancanza si prescinde dall'atto di ricognizione, purché il progetto di costruzione venga accompagnato da apposita relazione tecnica nella quale venga asseverata l'esistenza di piani attuativi con le caratteristiche sopra menzionate; 
c) gli interventi di nuova costruzione qualora siano in diretta esecuzione di strumenti urbanistici generali recanti precise disposizioni plano-volumetriche.  
Gli interventi di cui alle lettere precedenti sono soggetti al contributo di costruzione ai sensi dell'articolo 16. Le regioni possono individuare con legge gli altri interventi soggetti a segnalazione certificata di inizio attività, diversi da quelli di cui alle lettere precedenti, assoggettati al contributo di costruzione definendo criteri e parametri per la relativa determinazione.

Chi contattare

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no
Eventuale provvedimento di divieo di prosecuzione dell'attività entro 30 gg (fatti salvi termini maggiori per l'acquisizione di atti di assenso)

Costi per l'utenza

Pagamento dei diritti di segreteria tramite:

- bonifico bancario;

c/c postale

Regolamenti per il procedimento

Riferimenti normativi

Servizio online

Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Piazza Roma, 32 - 74015 Martina Franca (TA)
PEC protocollo.comunemartinafranca@pec.rupar.puglia.it
Contatta gli Uffici comunali
P. IVA 00280760737
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su: