Dichiarazioni sostitutive e acquisizione d'ufficio dei dati

DLgs 14 marzo 2013, n. 33
articolo 35 comma 3

Obblighi di pubblicazione relativi ai procedimenti amministrativi e ai controlli sulle dichiarazioni sostitutive e l'acquisizione d'ufficio dei dati

3. Le pubbliche amministrazioni pubblicano nel sito istituzionale:

a) i recapiti telefonici e la casella di posta elettronica istituzionale dell'ufficio responsabile per le attività volte a gestire, garantire e verificare la trasmissione dei dati o l'accesso diretto agli stessi da parte delle amministrazioni procedenti ai sensi degli articoli 43, 71 e 72 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445
 

Obblighi di pubblicazione relativi ai procedimenti amministrativi e ai controlli sulle dichiarazioni sostitutive e l'acquisizione d'ufficio dei dati.

Le pubbliche amministrazioni non possono richiedere né accettare dai cittadini certificazioni riguardo a stati, fatti e qualità personali; esse devono:

  • acquisirle d’ufficio da altre amministrazioni (previa indicazione, da parte dell'interessato, degli elementi indispensabili per il reperimento dei dati richiesti);

  • ovvero accettare l’autocertificazione a firma del cittadino interessato.

Le certificazioni rilasciate dalla pubblica amministrazione riguardo stati, qualità personali e fatti sono valide e utilizzabili solo nei rapporti tra privati.

Su tali certificazioni deve essere apposta la dicitura: "Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi”.

In fase di verifica delle autocertificazioni o dichiarazioni sostitutive ricevute dai privati, le amministrazioni pubbliche e i gestori di pubblici servizi possono richiedere al Comune di effettuare verifiche sui dati in possesso dell'Ente  ai recapiti riportati nel seguente link:

Recapiti dell'ufficio responsabile (telefoni e posta elettronica dei Servizi)

 

Contenuto inserito il 23-12-2019 aggiornato al 23-12-2019
Facebook Twitter Linkedin